Recentemente ho letto che uno studio condotto dalla University of Michigan e pubblicato su Current Biology ha confermato il luogo comune secondo cui il cioccolato agisce sul cervello di chi se ne ciba come una droga: funzionerebbe proprio come l’oppio scatenando la produzione di una sostanza chimica naturale capace di ridurre il dolore e creare sensazioni piacevoli.

Anche senza questa notizia la mia affezione nei confronti del cioccolato e di tutti i suoi derivati era notevole, ma quando ho capito che la zona del cervello interessata è quella responsabile dei comportamenti mirati a ottenere una ricompensa… il fascino esercitato su di me è aumentato notevolmente. Mi sono detta che forse devo a questa spiegazione scientifica quel mix di sensazioni impagabili che provo dopo una scorpacciata: il delirio di onnipotenza, l’illusione di essere in sintonia con l’universo mondo, quella disposizione d’animo straffottente e infantile che mi fa dire “tutto è possibile, se lo voglio”. Ecco perché ho pensato che fosse l’ingrediente ideale per il dessert di San Valentino, in linea con lo spirito aggressivamente seducente della serata.

Ed ecco qui la bomba preannunciata: una mousse multistrato che impiega tre tipi diversi di cioccolato e che vi coccolerà con la sua consistenza cremosa e avvolgente. Una carica esplosiva di calorie e di endorfine a cui non si può dire di no.

Ecco il menu di san Valentino completo:

Bicchiere del peccato
Chef: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 

Persone: 2
 

Ingredienti
  • Per la mousse caramello – cioccolato:
  • 1 tuorlo
  • 25 g di zucchero semolato
  • 60 g di cioccolato fondente
  • 10 g di zucchero a velo
  • 200 ml di panna da montare
  • Per la mousse al ciccolato bianco:
  • 75 g di cioccolato bianco
  • 125 ml di panna da montare
  • 5 g di zucchero a velo
  • ½ foglio di gelatina
  • glassa al cioccolato fondente già pronta

Preparazione
  1. Preparate la mousse cioccolato-caramello:
  2. Versate lo zucchero semolato in un pentolino antiaderente e lasciatelo caramellare lentamente a fuoco basso (non aggiungete acqua, mi raccomando!).
  3. Quando lo zucchero sarà caramellato togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete metà della panna e rimettete sul fuoco in modo che il composto si amalgami perfettamente.
  4. Tagliate il cioccolato fondente in piccoli pezzi, disponeteli in una fondina e rovesciateci sopra la panna al caramello, fino a quando il cioccolato non sarà fuso.
  5. Aspettate che il composto si raffreddi e poi incorporate il tuorlo.
  6. Montate la panna rimanente con lo zucchero a velo e incorporatela al composto.
  7. Riempite per metà i bicchieri e metteteli in frigo per almeno mezz’ora.
  8. Preparate la mousse di cioccolato bianco:
  9. Ammorbidite la gelatina in una tazza con poca acqua.
  10. Portate a ebollizione metà della panna, aggiungete la gelatina strizzata e versate il composto bollente su una fondina in cui avrete spezzettato il cioccolato bianco e amalgamate bene.
  11. Montate la panna rimanente con lo zucchero a velo e incorporate alla crema al cioccolato.
  12. Tirate fuori i bicchieri dal frigorifero, versato uno strato di mousse bianca e rimettete in frigo per almeno mezz’ora.
  13. Coprite la sommità dei bicchieri con la glassa di cioccolato fondente: prima di procedere verificatene la consistenza e se ne necessario stemperatela con un cucchiaino di acqua tiepida in modo che risulti più facile da versare in modo uniforme.