Ho rubato questa ricetta al mio amico Marco F. Lui nemmeno lo sa che da quando me l’ha fatta assaggiare l’ho replicata fino alla nausea, declinata in una decina di versioni, offerta a parenti e amici. Ora tocca a voi.

Un piatto di linguine alle triglie servito con un bel pesto leggero a base di zucchine che, con la loro delicatezza, esaltano il gusto del pesce senza coprirlo. E nel pesto anche basilico e mandorle, per assicurare la carica afrodisiaca. Dai programmi di cucina in tivù ho imparato che un piatto si mangia prima con gli occhi: questo, colorato fresco e allettante, mi sembra adatto alla serata di San Valentino.

Alcune raccomandazioni:

  • le triglie devono essere fresche e di scoglio, più pregiate e gustose di quelle di fango
  • occhio alla cottura, la carne tende a spappolarsi: cuocetela brevemente, altrimenti rischiate di ritrovarvi un pastone asciutto e immangiabile, quel genere di condimento assassino che minaccia l’asfissia
  • la triglia è molto spinosa: date retta a me, acquistate dei filetti già diliscati e dedicate il tempo che vi avanza a farvi belli. Dovrete essere al top, seducenti e disarmanti. In ogni caso controllate, sfiorando i filetti con il palmo della mano, che non siano rimaste spine inopportune: una corsa in ambulanza potrebbe pregiudicare l’atmosfera romantica.

E prima di lasciarvi andare ai fornelli, riepilogo il menù di San Valentino che ho preparato per voi, a base di ingredienti che predispongono i sensi al piacere:

Linguine alle triglie con pesto di zucchine e mandorle
Chef: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 

Persone: 2
 

Ingredienti
  • 180 g di linguine
  • 150 g di filetti di triglia
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 2 zucchine
  • ¼ spicchio di aglio
  • 1 manciata di mandorle
  • 1 mazzetto di basilico
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione
  1. Tagliate a cubetti la triglia e mettetela a rosolare nell’olio caldo.
  2. Sfumate col vino bianco e lasciate evaporare.
  3. Cuocete per un paio di minuti e spegnete il fuoco.
  4. Lavate il basilico e mettetelo in una ciotola d’acqua con dei cubetti di ghiaccio: in questo modo manterrà un bel colore brillante.
  5. Lavate e tagliate le zucchine a pezzi grossolani (tanto poi dovrete frullarle…) e tenete da parte un pezzetto di zucchina cruda che ridurrete a julienne per la decorazione.
  6. Fate rosolare le zucchine in padella antiaderente con 4 cucchiai di olio evo, salate e pepate.
  7. Quando sono ancora croccanti spegnete il fuoco.
  8. Lasciatele raffreddare e frullatele con il basilico, le mandorle, l’aglio e l’olio necessario a rendere fluido il composto.
  9. Assaggiate e aggiustate di sale e pepe (in questa occasione non potete permettervi di sbagliare…).
  10. Scolate le linguine al dente e fatele saltare nella padella insieme alle triglie.
  11. Spegnete il fuoco e solo a questo punto aggiungete il pesto (che non deve cuocere!).
  12. Impiattate e decorate con le zucchine tagliate a julienne e foglie di basilico.

 

Con questa ricetta partecipo al contest La ricetta più gettonata del blog La cucina di Sissi

image

http://lacucinadisissi.myblog.it/archive/2013/01/13/il-mio-primo-contest.html

 

Abbonamento Teatro Stabile 2012/2013
Prenotazione e pagamento entro il 23/08/2012