Sono uno spirito semplice, vivo di piccole cose. Mi mandano avanti quelle gioie minute e inattese che mi fanno svoltare la giornata regalandomi sensazioni illusorie ma impagabili.

Come quando l’altro giorno, mentre guidavo nel traffico cittadino, uno scoiattolo mi ha attraversato la strada. La sorpresa è stata incontenibile e mi è scappato un gridolino di gioia di cui credevo capaci solo i bambini. Quella sensazione di stupore mi ha accompagnato per tutto il giorno, insieme a un sorriso ingenuo e indelebile.

O come quando, qualche settimana fa, ho disertato la mensa aziendale e me ne sono andata a mangiare giapponese con la mia amica Fioly B (a proposito, siete già andati a sbirciare sul suo fantastico blog?). Ci è bastato dare un calcio alla monotonia e concederci una pausa pranzo diversa per sentirci appagate. Senza badare all’orologio e alle bollature, ci siamo godute con lentezza esasperante i nostri noodles.

Mi è piaciuta così tanto quella sensazione che qualche sera dopo ho cercato di ricreare la situazione, a casa. Solo che ovviamente non avevo i noodles. E allora mi sono divertita a farne una versione tarocca, perfetta in tutto, se non fosse che ho usato i pici toscani, quegli spaghettoni grossi che hanno bisogno di una cottura interminabile che nel frattempo si può anche prendere l’aperitivo e fare il sugo…

Così ho avuto il tempo di preparare la salsa teriaki. Lo so che volendo si trova già pronta, ma farla a casa mi ha regalato un’altra piccola gioia.

Noodles tarocchi
Chef: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 

Persone: 4
 

Ingredienti
  • 350 g di pici
  • 16 mazzancolle
  • 1 manciata di fagiolini
  • 1 porro
  • ½ verza piccola
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo
  • per la salsa teriaki
  • mezza tazza di salsa di soia
  • 2 cucchiai di mirin (o in alternativa sake e zucchero)
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio

Preparazione
  1. Fate sbollentare le mazzancolle per due minuti in acqua salata e fatele rosolare in padella antiaderente con l’aglio e quattro cucchiai di olio.
  2. Lavate e tagliate le verdure finissime e aggiungetele alle mazzancolle, proseguendo la cottura per altri due minuti. Regolate di sale, senza esagerare (la salsa che aggiungerete ha un sapore molto deciso).
  3. Preparate la salsa teriaki: versate la salsa di soia, lo zucchero, l’olio e il mirin in un pentolino e portate ad ebollizione mescolando continuamente. Quando lo zucchero si è sciolto completamente la salsa è pronta.
  4. Cuocete i pici in abbondante acqua salata (seguite le indicazioni della confezione ma ci vorranno almeno 20 minuti!), scolateli e fateli saltare in padella insieme ai gamberi, alle verdure e alla salsa.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di La mia cucina improvvisata dal titolo “La mia ricetta originale improvvisata”

banner_CONTEST_lamiaricettaimprovvisata

e anche al contest “I cook international” di Dolcemente inventando

i cook international contest