Stupidamente per anni ho rinnegato aglio e cipolla. Dopo una vita passata nella cucina odorosa di mia madre, a un tratto mi urtavano il profumo forte e il gusto deciso. Mi sembravano socialmente imbarazzanti e, soprattutto, ampiamente sostituibili da un bello scalogno francese. Ero scema, non ho scuse. Poi sono uscita dal mio obnubilamento, mi sono ravveduta e li ho riabilitati. Non a caso è successo in un momento di svolta, quando ho mandato all’aria la mia vita ordinata e tranquilla per inventarmene una tutta nuova,  incerta e promettente.

E per reazione, come spesso accade dopo una lunga privazione, ho preso a farne un uso eccessivo e a sviluppare un interesse quasi ossessivo verso la cipolla. Mi consola sapere che non sono la sola. Pablo Neruda le ha dedicato un intero componimento. Gli antichi Egizi mettevano in relazione la sua forma sferica e la struttura ad anelli concentrici con la divinità ed erano convinti che il suo aroma fosse in grado di far resuscitare i morti (in fondo non mi sbagliavo poi di molto…).

Insomma, da quando mi sono ridestata la mangio e la cucino in mille modi: cruda, cotta, in agrodolce, caramellata, grigliata, ripiena, al forno. E mi piace saltabeccare da una varietà all’altra, scegliendo di volta in volta quella più adatta alla ricetta del momento. Inutile dire che la Rossa di Tropea è ineguagliabile e che con la sua dolcezza aromatica si sposa benissimo col pesce spada,  altra mia grande passione.

Pesce spada con agrodolce di cipolle rosse
Chef: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 

 

Ingredienti
  • 4 bistecche di pesce spada
  • 4 cipolle rosse di Tropea
  • un mazzetto di maggiorana fresca
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 3 cucchiai di aceto bianco
  • sale
  • olio evo
  • pepe nero

Preparazione
  1. Tagliate le cipolle a fette regolari spesse ½ cm
  2. Fatele ammorbire in una padella antiaderente con 4 cucchiai di olio e una presa di sale.
  3. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua e fate cuocere per qualche minuto a fuoco lento.
  4. Mescolate lo zucchero e l’aceto in una ciotola, versate l’agrodolce nella padella e continuate la cottura per altri due minuti.
  5. Spegnete il fuoco, togliete le cipolle e mettetele da parte.
  6. Nella bagna agrodolce adagiate le bistecche di pesce, cuocendole 3 minuti per parte.
  7. Regolate di sale e pepe e servite il pesce con le cipolle e i rametti di magggiorana.