Quando ero piccola la guardavo con timore reverenziale: quella carta patinata e quelle fotografie suggestive mi immergevano in un mondo che mi sembrava inarrivabile. Mia madre la comprava ogni tanto, in occasione di qualche pranzo speciale.

Col tempo, quando sono riuscita a ritagliarmi uno spazio nella cucina materna, ho cominciato ad acquistarla per i fatti miei e a conservare tutti i numeri. Ora che vedo un articolo del mio fidanzato pubblicato sulla più prestigiosa rivista italiana di cucina, sono incredula. Anche perchè lui scrive solo ogni tanto sul blog, per la maggior parte del tempo si limita a fotografare e a degustare!

Sul numero di novembre de “La cucina italiana” Andrea racconta i suoi rigatoni alla gricia.

Se vi interessa, ecco anche la sua ricetta.