Con questa ricetta archivio definitivamente l’inverno. Dico addio alle mattine livide in cui darei un braccio pur di non alzarmi, ai pomeriggi troppo corti per qualunque cosa, alla luce dei lampioni che mi ferisce gli occhi, alla tosse scorbutica, ai piedi intirizziti, alle mani screpolate.

Con questa vellutata salutare e confortevole cucinata in un sabato di sole abbacinante, mi scrollo di dosso l’indolenza per la quale ritengo vigliaccamente responsabile un cielo sempre grigio, spalanco la finestra e mi preparo a salutare la primavera. Sperando di non essere smentita dal meteo.

Con questa ricetta mi compiaccio perché ho fatto a meno di grassi inutili, di latticini che mi scappa sempre di mettere ovunque, di proteine animali a cui posso rinunciare senza fatica. Con un certo orgoglio posso dire di avere usato solo ingredienti vegetali.

Vellutata veggie
Chef: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 

Persone: 4
 

Ingredienti
  • 1 kg di zucca
  • 500 g di lenticchie lessate
  • 1 scalogno
  • timo fresco
  • semi di girasole
  • semi di zucca
  • pinoli
  • sale
  • pepe
  • olio evo
  • brodo vegetale qb

Preparazione
  1. Tritate lo scalogno e fatelo rosolare in un tegame antiaderente insieme a qualche cucchiaio di olio.
  2. Pulite la zucca, tagliatela a pezzi e mettetela a stufare insieme allo scalogno.
  3. Fatela cuocere a fuoco basso, aggiungendo di tanto in tanto del brodo.
  4. Aggiungete le lenticchie (tenetene da parte due cucchiai che vi serviranno per la decorazione) e fate insaporire insieme alla zucca fino a quando questa non risulterà bella morbida.
  5. Spegnete il fuoco e frullate per bene, incorporando se necessario altro brodo.
  6. Quando avrete ottenuto una crema ben liscia e lucida come il velluto, impiattate e guarnite col timo fresco, i semini, le lenticchie intere.
  7. Spolverate col pepe nero e servite.

 

Con questa ricetta partecipo al contest CRE-AZIONI de L’ennesimo blog di cucina di marzo dal tema “vellutare”

image